Nuovi successi per il Sakura Judo di Ponte San Giovanni

Cinture nere per Bruni e Mencarelli, si laurea il tecnico Baldassarri
Perugia

Non si ferma più l’attività del Sakura Judo di Ponte San Giovanni, storica società di arti marziali della frazione perugina, che anche in questo fine settimana ha avuto modo di raggiungere risultati positivi e di cogliere l’occasione di crescere ancora. Domenica, per i ragazzi del team del Maestro Roberto Sabatini, è arrivata una nuova cintura nera Fijlkam, con Lorenzo Bruni, che cogliendo un meritatissimo terzo posto (con tre splendide vittorie) a CastelFranco Emilia (Modena) termina i punti per l’acquisizione del primo dan e quindi il diritto di poter indossare una meritatissima cintura nera. In gara con lui c’era anche Brunon Zdzitowiecki, per lui, incappato in una giornata no, è comunque arrivato un buon settimo posto che gli portato punti proprio per l’acquisizione della cintura nera. Un’altra cintura nera, nell’ente di promozione CSEN, era arrivata la settimana scorsa a nome di Letizia Mencarelli, che nell’annuale stage di Chianciano Terme organizzato dalla Csen Italia aveva sostenuto l’esame da primo dan e allenatore dell’ente di promozione.

Altri risultati positivi sono arrivati domenica mattina a Civitanova Marche, quando la società, con solo quattro atleti ha conquistato il quarto posto a squadre, grazie alle splendide prestazioni e alle medaglie d’oro a firma di Samuele Vitali, Nicolò Minciotti, Djamila Nucci e Lucrezia Rinalducci. Questo fine settimana, l’attenzione sarà invece focalizzata su Ostia, dove Samuele Ferranti e Federica Fioriti, saranno impegnati nei campionati nazionali cadetti, una partecipazione che è arrivata dopo che il primo ha dominato le qualifiche regionali, mentre per la seconda è stata una qualificazione di diritto essendo tredicesima nella ranking list italiana. Ma non solo, nella palestra di Ponte San Giovanni si festeggia anche una laurea magistrale, quella di Michele Baldassarri, forte atleta e tecnico della società, che giovedì mattina ha chiuso alla grande gli studi in Ingegneria, a lui che si è diviso sempre tra studio, lavoro e allenamenti vanno le più calorose congratulazioni.