In corteo per ottenere il pagamento dei lavori della Quadrilatero

Questa mattina una lunga fila di mezzi si è snodata fino a Fabriano
Perugia

Manifestazione di lavoratori e imprese stamattina contro l'Astaldi, in stato di precrisi, che non paga i lavori effettuati dalle imprese subappaltatrici.
Presenti anche rappresentanti di Istituzioni e sindacati che hanno ribadito il fatto che i lavori della Perugia-Ancona vanno completati, anche se evidentemente fino ad oggi non sono stati ascoltati dai governi precedenti.

Una lunga fila di mezzi si è snodata da Fossato di Vico fino a raggiungere Fabriano, a sottolineare come i problemi di avere una moderna viabilità riguardino Umbria e Marche.

Ora che i nodi vengono al pettine si chiede al ministero delle Infrastrutture di intervenire ma, come si sa, la coperta dei finanziamenti è molto corta per i limiti di spesa imposti dall'Europa e per i tanti impegni senza copertura presi in passato anche per motivi elettorali.

Quelle stesse forze politiche che si battono per la Tav e che avevano accarezzato la trasformazione delle E 45 in autostrada ora chiedono altri soldi che non ci sono.
Era chiaro a tutti che la Quadrilatero aveva preso impegni faraonici e quindi adesso i nodi vengono al pettine.

Ora si chiede che il Governo apra un tavolo con le regioni Umbria e Marche e si faccia qualcosa per la mancata riscossione dei crediti che sta provocando ripercussioni serie.

Si spera anche che ci sia il celere completamento della Quadrilatero, infrastruttura voluta dal governo Berlusconi e ad oggi ultima opera pubblica nazionale realizzata, e purtroppo non ancora terminata, in Italia centrale.