Scoperto centro massaggi a luci rosse nella zona di Fontivegge

Sul posto sono intervenuti i carabinieri dei Nas dietro segnalazioni di alcuni residenti
Perugia

I carabinieri del Nas hanno scoperto un centro massaggi a luci rosse nella zona di Fontivegge. La titolare, una cinese di 31 anni, è stata denunciata per favoreggiamento, induzione e sfruttamento della prostituzione. A chiedere l'intervento dei militari dell'Arma sono stati alcuni residenti del quartiere. Segnalato il continuo via vai di persone in quel localino a due pasi dalla stazione ferroviaria. Le indagini sono state accurate e hanno permesso di riscontrare che il centro massaggi offriva anche qualcosa in più. Il comando carabinieri per la tutela della salute ha messo in atto una serie di appostamenti che hanno lasciato poco spazio ai dubbi. E' stato scoperto che una giovane connazionale della titolare era disposta a chiudere la seduta anche offrendo prestazioni sessuali. I carabinieri del Nas sono riusciti anche a identificare alcuni clienti che hanno confermato la cosa e aggiunto nuovi particolari.
Gli investigatori hanno appurato che la particolare attività del centro veniva pubblicizzata anche e soprattutto attraverso annunci online. Tanto che alcuni clienti arrivavano anche dalle città limitrofe, a volte persino da fuori regione. I militari dell'Arma stanno continuando le indagini per capire se la trentunenne cinese denunciata per sfruttamento della prostituzione agisse con la complicità di altri connazionali. Non sono scattati provvedimenti, invece, nei cfronti della ragazza che si prostituiva, risultata in regola con il permesso di soggiorno. Il centro, va precisato, è risultato formalmente regolare sotto l'aspetto autorizzativo e amministrativo.