Cittadini esasperati per il degrado di via Adriatica

A Ponte San Giovanni si vive un desolante stato di abbandono
Perugia

Di Gino Goti - I residenti di via Adriatica a Ponte San Giovanni sono esasperati per il desolante stato di abbandono del marciapiede sul lato destro della strada provenendo dal via Manzoni verso l'imbocco della superstrada. Il marciapiede costeggia la recinzione di un centro residenziale ormai abbandonato a se stesso dopo, sembra, il fallimento dell'impresa costruttrice. Sull'enorme cartello pubblicitario ancora è presente il simbolo del comune di Perugia (che, a suo tempo, suscitò polemiche). Ora sembra che l'area sia sotto sequestro: ma in questi casi la manutenzione per l'invasione di arbusti, erbacce e veri e propri alberi, i più numerosi sono quelli di ailanto, chi la deve curare non esistendo più la ditta?

I cittadini chiedono che questo stato di completo abbandono sia al più presto risanato anche in vista dell'evento storico di “Velimna, gli Etruschi del Fiume” in programma dal 26 agosto al 3 settembre: un appuntamento particolarmente coinvolgente per il paese e, da quest'anno, anche per i 5 rioni di Perugia 1416 che saranno presenti a festeggiare, con la Pro Ponte, la 15a edizione della manifestazione etrusco-ponteggiana.