Monteluce si riappropria della chiesa intitolata alla Vergine Maria

Domenica 16 dicembre sarà riaperta al culto con un concerto natalizio
Perugia

di Bruno Di Pilla - Dopo due lunghi anni d’attesa e di forzata…astinenza da visite di preghiera e celebrazioni eucaristiche, la storica Chiesa perugina di Monteluce, intitolata alla Vergine Maria, verrà riaperta al culto. Il felice evento, comunicato ai fedeli dal parroco, don Nicola Allevi, si verificherà domenica 16 dicembre, essendo stati ultimati, a regola d’arte, i delicati lavori di restauro. Per l’occasione sarà celebrata una Messa solenne e nel corso del pomeriggio, alle 16, si terrà un polifonico concerto natalizio animato dai Cantori di Monteluce, diretti dal Maestro Francesco Mancino, voce tenorile di Ugo Isidori.

La memoria corre veloce a ritroso nel tempo, con un pizzico di nostalgia e commozione. Quanti perugini ed umbri hanno varcato, negli scorsi decenni, il portale del Tempio adiacente all’ormai demolito Policlinico di Santa Maria della Misericordia, magari con il cuore in gola, prima di recarsi al capezzale di parenti ed amici ricoverati nei vari reparti. Ad accoglierli e confortarli con amore evangelico, familiari e degenti trovavano puntualmente ogni giorno, sul sagrato della Chiesa, don Luciano Tinarelli, oggi 92enne parroco emerito, per mezzo secolo disposto a soccorrere il prossimo sofferente.

Domenica 16 dicembre sarà naturalmente presente anche lui, ancor oggi lucidissimo ed in ottima forma, per festeggiare la riapertura alle normali attività liturgiche della ristrutturata Casa del Signore, per impartire una speciale benedizione ai residenti nel quartiere di Monteluce e dare inizio alla Novena di Natale. Fatti salvi improrogabili impegni dell’ultim’ora, dovrebbe intervenire, per allietare ulteriormente il cuore degli astanti, lo stesso Cardinale Gualtiero Bassetti.