Perugia, stabilizzati 138 precari della sanità

L’accordo è stato siglato dalla Azienda ospedaliera, ma nel resto dell’Umbria ce ne sono ancora 300 che aspettano di essere integrati
Perugia

L’Azienda ospedaliera di Perugia ha sottoscritto con le organizzazioni sindacali, nella giornata di mercoledì 11 aprile, una intesa sui criteri di stabilizzazione di 138  lavoratori  precari.
Rientrano nella intesa che segue gli atti di indirizzo della giunta regionale i  lavoratori  che alla data del  31 dicembre del 2017  avevano maturato 3 anni di servizio, anche non continuativo. Nello specifico,  si tratta di 21 dirigenti medici, 49 infermieri, 26 operatori socio sanitari e 22 tra tecnici di radiologia e di laboratorio biomedico, e di altre figure professionali, tra cui 4 tecnici cuoco.  
L’incontro con i rappresentanti  sindacali  sì è concluso con la sottoscrizione di un  documento  che permette alla Azienda ospedaliera  di Perugia di attivare le procedure  di stabilizzazione.
L’atto è stato sottoscritto dal direttore generale  Emilio Duca e dai direttori  sanitario  e amministrativo Diamante Pacchiarini e Maurizio Valorosi.