L'avvocato Cartasegna riavrà la sua pensione d'oro

Ventimila euro al mese netti. Lo ha deciso la Corte dei Conti
Perugia

Mario Cartasegna, l'ex legale del Comune di Perugia, a cui nel 2016 l'Inps aveva decurtato la pensione da 20mila euro a 5.300 al mese, riavrà la sua pensione d'oro. Il professionista ha vinto l'appello presentato alla sezione centrale della Corte dei conti. E dunque l'assegno tornerà  a superare i 20 mila euro netti al mese. La Corte dei conti aveva in primo grado dichiarato legittimo l'intervento dell'Inps. Ma poi si era accorta che erano stati superati i termini. Nel nuovo provvedimento si spiega però che la revisione andava richiesta entro tre anni ed erano quindi scaduti, nel 2016, i limiti di tempo. Cartasegna è andato infatti in pensione nel 2008. 
La pensione di Cartasegna tiene conto di quanto dovuto in base al suo normale stipendio per l'Avvocatura e delle cifre percepite per le cause vinte.