Piazza Italia invasa da auto senza permesso

Il caos dei parcheggi abusivi provoca disagi ai residenti e agli autisti di autobus
Perugia

di M.C.

 

Si fanno sempre più forti ed insistesti le polemiche per la sosta caotica e incontrollata in piazza Italia, in pieno centro storico a Perugia.

E' oramai prassi comune che gli spazi di sosta, dedicati ai residenti, vengano occupati da chi è privo di permesso, mandando in crisi la circolazione e creando disagi e perfino intoppi alla circolazione.

La questione va avanti oramai da svariato tempo e ha costretto i cittadini a rivolgersi numerose volte alla polizia municipale: “siamo esasperati, non c'è mai posto per colpa di chi parcheggia dove non si può”.

Come nel caso di mercoledì, ultimo giorno utile per la rimozione degli stand di Eurochoccolate, quando un residente si è messo a contare le automobili parcheggiate abusivamente, tant'è che le forze dell'ordine sono state subito allertate ma l'intervento non è stato tempestivo: “Dopo due ore è arrivata una pattuglia a piedi da corso Vannucci, ma non ci risulta siano state fatte multe”.

Torna quindi, a gran voce, la richiesta di maggiori e più serrati controlli per contrastare chi parcheggia dove non ha diritto di sostare.

Il problema non si limiterebbe solo a piazza Italia ma toccherebbe un po' tutta la zona del centro storico, creando disagi anche agli autisti di mezzi pubblici che sono costretti a compiere manovre impossibili o a sostare al centro della carreggiata a causa di automobili parcheggiate illegalmente negli spazi adibiti alle autolinee urbane.

Paolo Bonino, segretario regionale della Faisa Cisal, è intervenuto definendola una “situazione di grave pericolosità” e chiede un “tempestivo interessamento alla questione” riassumendo anche la situazione degli autisti di linea costretti a rimanere a bordo del mezzo a causa di soste pericolose lungo la carreggiatya, pronti a spostarlo se necessario.