Perugina, nuovo Kit Kat prodotto a San Sisto

Il tutto in un’ottica di espansione e miglioramento del sito umbro
Perugia

Un nuovo Kit Kat sarà realizzato nello stabilimento della Nestlé di San Sisto. Una produzione che dovrebbe sfiorare le 1.500 tonnellate a cui ne vanno aggiunte altre 500 per l’incremento di altri volumi in particolare il tartufo Perugina con nuovi gusti che sta andando molto bene.
Il tutto in un’ottica di espansione e miglioramento del sito umbro che sarà interessato da circa 2 milioni di investimenti. Il pacchetto presentato dall’azienda ai sindacati la settimana scorsa è bello che pronto. Ieri un ulteriore passeggio in fabbrica tra direzione e Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) ha praticamente avviato il percorso che da qui a breve dovrebbe portare a questa nuova svolta nelle produzioni aziendali.
Lo sviluppo produttivo potrebbe avere risvolti positivi anche per l'occupazione. "Impensabile che la Nestlé possa assumere altre persone - spiega Luca Turcheria della Rsu - ma alcuni part time che abbiamo potrebbe migliorare il loro contratto". I numeri della partita per una fabbrica che è stata oggetto della pesante riorganizzazione dell'anno scorso sono importanti. La conferma arriva anche dal responsabile di Nestlé Italia Gianluigi Toia: "Considerando il buon andamento stiamo ragionando sullo sviluppo del tartufo oltre all'estero, nello specifico ai paesi dell'Unione europea e poi di implementare alcuni comparti come quello del tartufo".