Claudio Baglioni al PalaEvangelisti di Perugia

Tappa del tour “Al Centro”, martedì 30 ottobre
Perugia

Cresce l’attesa per il tour AL CENTRO che, a partire da questo mese di ottobre vede CLAUDIO BAGLIONI protagonista nelle principali arene indoor d’Italia, dove grazie al palco al centro il pubblico sarà disposto a 360 gradi.
Il celeberrimo cantautore romano si è rimesso così in viaggio.

Claudio Baglioni il martedì 30 ottobre farà tappa al PalaEvangelisti di Perugia.

Sarà un grande evento. Uno spettacolo straordinario,  da non perdere.

Lo dice lo stesso nome, del resto.
Al Centro è il titolo che Claudio ha scelto per questo importantissimo evento e per la suite strumentale che ha composto appositamente per questi 50 anni (il brano vanta anche un video diretto da Gaetano Morbioli e un coro, «perché in 50 anni – spiega Claudio – si è creato un vero coro fatto di tante voci, che mi hanno permesso di fare questo viaggio»).

Non è solo un riferimento alla musica vissuta sempre come protagonista di vita, ma una vera e propria descrizione del palco, che mai è apparso così giusto e bello.

«Questo non è un concerto qualsiasi. Non è neanche un concerto. – chiarisce subito Claudio nella conferenza stampa che ha anticipato il primo live che lo ha visto protagonista all'Arena di Verona –. È una forma di festa. Si chiama Al Centro, sia perché esiste un centro ideale della vita, che magari non raggiungiamo mai, sia perché il palco dell’Arena è effettivamente centrale. Ho pensato che questo live andasse festeggiato così. Sono più di 100 anni che l’Arena non vedeva le sue rappresentazioni al centro. Diciamo, però, che finora è stata tradita. Noi in queste sere vogliamo usare questo monumento nella sua interezza».

Lo scorso 14 settembre Claudio Baglioni ha dato ufficialmente il via al Tour 2018 con un imponente ed innovativo live all'Arena di Verona. Lo spettacolo, con la direzione artistica di Giuliano Peparini, è uno show che celebra 50 anni di onorata carriera, un percorso assolutamente cronologico che ripercorre il ricchissimo curriculum del Capitano Coraggioso, fatto di sedici album e milioni di dischi.

Lo spettacolo è composto da un totale di 33 canzoni, per la durata di 3 ore tonde di spettacolo. E che spettacolo, anche se non è detto che lo show piacerà a tutti.

Baglioni è un grande showman, che a quasi 70 anni, se la canta e se la suona come un ragazzino, ma d’altra parte il pubblico se n’era accorto già ampiamente con la straordinaria, dir poco, conduzione di Sanremo.

Il punto di forza dello show è soprattutto la messa in scena, frutto del “genio” Giuliano Peparini.

Il pubblico ha una visione totale del live e il cantautore spazia sul palco con naturalezza e sicurezza, rivolgendosi senza distinzioni di sorta a tutti i presenti.
La forza dello show di Claudio, tuttavia, più che nella scenografia sta nell’organizzazione dell’intero concerto, imbastito come un vero e proprio “varietà” (nel senso più positivo del termine).

«Per la prima volta nella mia vita, ho scelto una setlist cronologica – spiega Claudio – e ascolterete le canzoni nell’ordine in cui sono state scritte e pubblicate. Questo live è un racconto musicale, è tratto da una storia vera. Volevo raccontarvela attraverso più di 30 canzoni, scegliendo quelle più riconoscibili con qualche dolorosa assenza».

Va detto che nei 33 brani suonati e cantati da Baglioni, nel primo live, c’è stato spazio per qualsiasi sfumatura della sua produzione e non sono mancati i classici, come Questo piccolo grande amore e Mille giorni di te e di me. Si è andati proprio dalla hit del 1972 a Con voi del 2013, seguendo un preciso filo narrativo che racconta la storia di Claudio e della sua musica.
Il pubblico canta (spesso al posto di Baglioni) ogni singola nota e partecipa attivamente al variopinto live del cantautore.

Claudio Baglioni la scaletta del tour Al Centro:
Questo Piccolo Grande Amore
Porta Portese
Quanto ti voglio
Con tutto l’amore che posso
Amore bello
W l’Inghilterra
Io me ne andrei
E tu
Poster
Sabato Pomeriggio
Quante volte
Solo
Un po’ di più
E tu come stai?
I vecchi
Ragazze dell’est
Via
Strada facendo
Avrai
Uomini persi
Un nuovo giorno o un giorno nuovo
Notte di note, note di Notte
E adesso la pubblicità
La vita è adesso
Mille giorni di te e di me
Acqua dalla luna
Noi no
Io sono qui
Le vie dei colori
Cuore di aliante
Sono io
Tutti qui
Con voi.