Mostra fotografica “Luce” al Quasar village di Ellera di Corciano

Promossa dalla Regione Umbria e prodotta da Sistema Museo, sarà al centro commerciale dall’8 al 28 aprile
Perugia

Sarà il Quasar village a Ellera di Corciano a ospitare la prossima tappa della mostra fotografica ‘Luce’ inserita nell’ambito del progetto ‘Scoprendo l’Umbria’. Dopo Orvieto, Città della Pieve e Montefalco, la mostra, promossa dalla Regione Umbria e prodotta da Sistema Museo, sarà al centro commerciale dall’8 al 28 aprile.

L’inaugurazione ufficiale è in programma venerdì 12 aprile alle 17.30.


La mostra si compone di dieci foto di grande formato, con suggestive immagini da musei e luoghi culturali dell’Umbria, realizzate dal fotografo Marco Giugliarelli. Ospitare questa mostra per il Quasar è un fatto che assume molti significati: portare la cultura in un centro commerciale, permettere a tutti di fruire in modo gratuito di un evento di grande valore artistico, accogliere le festività pasquali attraverso l’arte e la fotografia e allo stesso tempo contribuire a valorizzare il territorio regionale e le sue bellezze.

“La Regione Umbria – spiegano gli organizzatori – ha prodotto nell’arco di due anni un lavoro significativo di valorizzazione del patrimonio culturale della sua terra. Il progetto Scoprendo l’Umbria è il risultato di un grande sforzo collettivo per riportare la luce, dopo il buio seguito al 30 ottobre del 2016, e nasce come uno dei tanti contributi per contrastare la situazione creatasi dopo il terremoto in Valnerina. Attraverso un’azione di marketing digitale e una campagna fotografica, si è voluto trasmettere il messaggio che l’Umbria è viva e soprattutto, come sempre, un luogo dove vivere un’esperienza di vita e di cultura”.

“La mostra diventa – aggiungono da Sistema Museo – un percorso inedito per ‘far luce’ su alcuni capolavori unici dell’Umbria: palazzi storici, musei, conventi, siti archeologici, ecc... sono (ri)scoperti a luci spente; luoghi meno conosciuti del sistema dei beni culturali, ma che di per sé costituiscono parte integrante di un territorio e delle sue città diventando, di fatto, un bene culturale diffuso. Nelle terre di Giotto, Signorelli, Perugino e Burri ogni museo diventa testimone del legame tra comunità e territorio. Con oltre 170 tra musei, ecomusei e siti archeologici, la significativa rete museale regionale è lo strumento principale per conoscere le città, i borghi e il paesaggio dell’Umbria. I luoghi rappresentati dagli scatti sono impreziositi dall’elemento umano che, per mezzo della propria curiosità, scopre dettagli che rimandano all’interezza dell’opera nella sua complessità. Questa interazione tra uomo e opera suscita quell’emozione necessaria a stimolare il visitatore a recarsi in questi luoghi di interesse culturale”.

Per tutta la durata dell’esposizione Sistema Museo sarà presente al Quasar village per fornire un supporto informativo e promuovere la visita della rete museale regionale anche attraverso la distribuzione di coupon sconto per le strutture aderenti elencate nel sito scoprendolumbria.it.

Accanto alla mostra Luce, nello stesso periodo, sempre sul fil rouge dell’arte, sarà proposta un’altra iniziativa in avvicinamento alla Pasqua, ‘Uova d’autore i colori dell’Umbria’, una competizione artistica rivolta alle scuole del territorio le cui premiazioni saranno venerdì 19 aprile. Dal 12 al 22 aprile sarà inoltre allestito nelle aree esterne del Quasar village il mercatino di primavera con eccellenze enogastronomiche e artigianali del territorio. Il centro commerciale proporrà, infine, due giornate di apertura straordinaria il 22 e il 25 aprile.