“L’immagine del suono” i grandi del jazz a Perugia

Gli scatti di 35 fotografi in una mostra a Palazzo della Penna
Perugia

Si terrà dal 1° luglio al 10 settembre (Inaugurazione Venerdì 30 giugno, alle ore 18.00) presso il Museo civico di Palazzo della Penna, la mostra fotografica intitolata L’immagine del suono , organizzata dal Comune di Perugia – Assessorato alla Cultura, Turismo e Università, con la collaborazione della Fondazione di partecipazione Umbria Jazz, e curata da Angela Madesani.

L’evento espositivo presenterà fotografie di una città, Perugia, che, negli anni, è diventata la cornice ideale di uno dei Festival musicali più importanti al mondo, Umbria Jazz. L’esposizione conterrà 335 scatti di 35 fotografi che hanno documentato i più importanti protagonisti del jazz nella suggestiva ambientazione urbana. Percorrendo le sale del Museo civico, lo spettatore si immergerà quindi in una città, che vive e si trasforma attraverso la musica, che mostra le sue bellezze monumentali e i suoi scorci medievali, scenari che la connotano e la rendono immediatamente riconoscibile. L’immagine del suono diventa l’occasione di leggere la città sulle note del jazz, attraverso un viaggio nella storia del notissimo appuntamento musicale di respiro internazionale, seguendo l’occhio di grandi fotografi che hanno saputo immortalare momenti indimenticabili nella storia della città. È questa una delle più grandi mostre mai realizzate, in termine numerico, di fotografia di ambito jazzistico.

“Avremmo voluto realizzarla l’anno scorso –ha detto l’Assessore alla Cultura del Comune di Perugia, Maria Teresa Severini, in conferenza- poi l’abbiamo rinviata a quest’anno per avere una mostra più grande e più adeguata a parlare del jazz a Perugia. E’ una mostra che non vuole essere un’esposizione documentaria di UJ, come ne sono state già fatte, ma cogliere, attraverso questa forma d’arte che è la fotografia, i vari momenti della manifestazione, che è davvero un fiore all’occhiello di Perugia e le bellezze della città stessa.”

“E’ una mostra che fa venire voglia di vedere Perugia e di assistere a UJ” hanno ribadito sia Angela Madesani, curatrice della mostra che Gianluca Laurenzi, membro del Cda della Fondazione. “Del resto –ha sottolineato ancora la Madesani- UJ ci ha abituato da sempre a confrontarci con le bellezze della città.”

Per Laurenzi la mostra riesce bene a dare il “sentore” di ciò che è Umbria Jazz, “l’evento culturale più importante della città e uno dei più importanti d’Italia –ha detto- e rende l’idea anche dell’attenzione che il Comune ha verso la kermesse.”

Massimo Achilli, Andrea Adriani, Pietro Bandini, Giancarlo Belfiore, Michele Cantarelli, Giuseppe Cardoni, Elena Carminati, Roberto Cifarelli, Sergio Coppi, Riccardo Crimi, Matteo Crocchioni, Pietro Crocchioni, Tommaso Crocchioni, Tim Dickeson, Giulio Fratticioli, Yasuhiro Fujioka, Luigi Loretoni, Adriana Mateo, Federico Miccioni, Marco Nicolini, Pino Ninfa, Daniele Paparelli, Fabio Possanza, Franco Prevignano, Mimmo Rossi, Simone Rossi, Andrea Rotili, Adriano Scognamillo, Enrico Scuro, Roberto Settonce, Filippo Sproviero, Oreste Testa, Francesco Truono, Roberto Ugolini, Barbara Zanon: questi i fotografi presenti in mostra. Costituisce un utile corredo alla visita il ricco catalogo bilingue (italiano e inglese) a colori, edito da Fabrizio Fabbri Editore, curato da Angela Madesani. La mostra sarà visitabile fino al 10 settembre 2017 e sarà “attraversata” da numerosi eventi collaterali sul tema della fotografia e del jazz. Sarà, inoltre, accompagnata da aperitivi in musica presso la caffetteria del museo, Bio Art Cafè, e concerti all’aperto nell’atrio di Palazzo della Penna. Durante Umbria Jazz, dal 7 al 16 luglio, tutti i possessori del biglietto di almeno un concerto del festival potranno usufruire dell’ingresso agevolato alla mostra.