L'abbinamento vincente tra Cus Perugia e il Sakura Judo Ponte San Giovanni

Grandi risultati al primo Memorial Ernesto Giaverina
Perugia

Chi ben comincia è a metà dell’opera, recita il detto, che quanto mai può essere benaugurante per l’inizio delle stagione agonistiche. Così, anche per l'abbinamento, che si conferma ancora una volta vincente, tra il Cus Perugia e il Sakura Judo Ponte San Giovanni, società che lavorano a braccetto sotto l'egida proprio del Cus Perugia del Maestro Marco Migni oramai da più di venti anni, che in questo week end, al primo Memorial Ernesto Giaverina ha conquistato il titolo di campione regionale, ottenendo il primo posto nella graduatoria a squadre finale.

Una vittoria arrivata grazie all’impegno e, soprattutto , alle medaglie e ai numerosi titoli regionali individuali, conquistati domenica mattina da tutti gli atleti, partendo dai più giovani, come Samuele Vitali e Alin Ciobanu, entrambi medaglia d’argento nelle rispettive categorie di Esordienti, passando poi per lo squadrone dei cadetti, che ha ottenuto i titoli regionali individuali con Federica Fioriti, Brunon Zdzitowiecki e quello di Samuele Ferranti (con un judo spettacolare), che in una finale tutta ponteggiana ha conteso il titolo proprio al compagno di palestra Lorenzo Calistroni, che ha quindi messo al collo la medaglia d’argento. Si è confermato al vertice della propria categoria Juniores Lorenzo Bruni, che ha bissato la qualificazione come miglior umbro agli italiani Juniores. Non sono poi mancati gli allori dagli adulti, Michele Baldassarri si è messo al collo l’oro nei -66kg, categoria dove c’era anche il meno esperto Eduardo Picciolini, che ha comunque ottenuto un ottimo terzo posto. Soddisfazioni poi dal gruppo rosa del Sakura, che prevede a Ponte San Giovanni un corso prettamente femminile attivo oramai da ben tre stagioni, con i titoli regionali di Letizia Mencarelli e Charis Thauro, e la medaglia d’argento di Michela Lucaroni.