Il parco dei Rimbocchi in mano ai vandali

Segnalazioni a raffica dei cittadini per l'area sotto Elce
Perugia

Non c'è pace nei parchi cittadini. Nelle aree verdi pubbliche si registra un degrado sempre più preoccupante. Recinzioni violate, panchine spaccate, erba sempre più alta che nasconde sporcizia e in più di un caso siringhe. I cittadini tornano denunciano lo stato di incuria del parco dei Rimbocchi. Nel parco è presente un circolo privato. Uno dei cittadini che segnala il problema e ha preso di petto la situazione è il presidente del consiglio comunale Leonardo Varasano: «Sul parco dei Rimbocchi - spiega al Corriere dell'Umbria - arrivano in consiglio continuamente proteste dei residenti. In particolare per feste che avvengono nel fine settimana che trascendono le regole di convivenza. Ho già interessato e sollecitato il vicesindaco Barelli che ha la delega alle aree verdi». Interventi su chiamata sono state effettuate dalla polizia municipale. Non solo spaccio e alcol. Sono stati rilevati atti vandalici ai danni dei simboli del quartiere, come il Grifo della rotatoria a cui è stata sottratta la targa.
I controlli nei parchi cittadini da parte della municipale di Palazzo dei Priori sono di fatto già ripresi, in particolare per le numerose segnalazioni da parte dei frequentatori di casi di cani non condotti correttamente al guinzaglio. Ma sono anche gli episodi di violenze tra gang di giovani e giovanissimi a tenere banco. Ieri al parco Chico Mendez un quindicenne è stato aggredito in pieno giorno, intorno alle 17, da altri soggetti non identificati. L'allarme è stato dato dai passanti. Il ragazzo è stato portato al pronto soccorso da un'ambulanza del 118 e prontamente medicato, per poi essere dimesso poco dopo. Sul posto si sono recati i carabinieri per gli accertamenti del caso. Ma gli aggressori si sarebbero immediatamente dileguati.