Quando la scienza esce dal museo

Scienziati al Gherlinda per coinvolgere famiglie e bambini
Perugia

La Scienza, quella che appassiona il pubblico di tutte le età, esce dal Museo per coinvolgere famiglie e bambini in cerca di un divertimento intelligente.

Succede quando la lungimiranza di un centro di intrattenimento come il Gherlinda sposa la vocazione divulgativa di un Centro della Scienza attivo come quella che contraddistingue il POST di Perugia, unico Museo della Scienza presente in Umbria. Come dichiara il responsabile del centro d’intrattenimento Simone Maniero” vogliamo che il Gherlinda si contraddistingua per un’offerta non solo commerciale ma anche per contenuti educativi di alto livello, che stanno trovando nel POST, con il mese della Scienza, il giusto interlocutore”.

Un’occasione in più quindi, offerta dal Gherlinda a tutti i bambini che “passeggiano” con mamma e papà le domeniche pomeriggio di novembre, per sperimentare e osservare da vicino le straordinarie manifestazioni dei fenomeni scientifici grazie alle animazioni informali e divertenti presentate dai divulgatori del POST.

La collaborazione, che è partita domenica 5 novembre con The chemical brothers, il primo appuntamento in programma, non si esaurirà a novembre nel mese della scienza, ma sarà solo il primo passo verso lo sviluppo di interessanti progetti che culmineranno, nei primi mesi 2018, in una grande Festa della Scienza con ospiti e sorprese speciali provenienti anche da altri Centri della Scienza nazionali.

I prossimi appuntamenti saranno:

12 novembre dalle ore 16.00 alle 19.00: Onde gravitazionali…da Nobel

Viaggio nello spazio sulla cresta dell’onda per scoprire cosa succederà dopo le ultime rilevazioni delle Onde gravitazionali… aspettando il Nobel a Perugia

19 novembre dalle ore 16.00 alle 19.00: Diventa paleontologo

Come fanno i paleontologi a dare un’età alle rocce: scaviamo, osserviamo, e diamo un nome ai fossili

26 novembre dalle ore 16.00 alle 19.00: Che aria tira?

Metti alla prova le tue capacità ingegneristiche per studiare il vento “racchiuso” in una stanza e sperimentiamo come sia possibile volare anche senza ali!