Rafforzata la sicurezza a Fontivegge

In arrivo un nuovo presidio dello Stato
perugia

Fontivegge, area critica della città per i molteplici casi di malavita che penalizzano fortemente commercianti ed abitanti, avrà presto un presidio fisso della Polizia. La notizia è ufficiale: il presidio sarà operativo dopo una riunione del comitato provinciale per la sicurezza convocato a breve.

La conferma della volontà dello stato di investire per la messa in sicurezza dell'area devastata dalla criminalità  è arrivata da Stefano Candiani, Sottosegretario all'interno della lega Nord,che dopo aver informato della decisione il prefetto di Perugia, Claudio Sparaglia, ha comunicato l'intervento  al sindaco Andea Romizi che ne aveva fatto la richiesta motivandone l'urgenza, forte di una raccolta di 1500 firme depositata in comune dalle  famiglie che vivononella zona, e chiedono da tempo un maggiore presenza delle forze dell'ordine.

Per il sottosegretario  leghista l'obiettivo di Fontivegge non è quello di tenere un mezzo fisso in giro per il quartiere ma di concretizzare un vero e proprio presidio di uomini e mezzi scelti tra la  polizia di Stato e la polizia ferroviaria, tale da  fornire maggiore sicurezza ai cittadini e motivare un forte deterrente alla malavita che opera indisturbata nella zona attraverso lo spaccio di droga, i furti nei negozi e nelle abitazioni,sino ad arrivare a casi di omicidi, tra questi il più recente è avvenuto a Settembre con l'uccisione di un Tunisino.