Presentati a Perugia la Festa delle Rete e i Macchianera Internet Awards

Dal 9 all’11 novembre il più prestigioso evento dedicato alla Rete
Perugia

Si è tenuta questa mattina presso l’Ex Teatro Turreno di Perugia, la conferenza stampa di presentazione della Festa della Rete e dei Macchianera Internet Awards, in programma a Perugia dal 9 all’11 novembre, alla quale hanno partecipato, insieme agli organizzatori Matteo Grandi, Claudia Alfonso e Gianluca Neri, il Sindaco Andrea Romizi, l’assessore comunale Michele Fioroni e quello regionale Antonio Bartolini.

Nati a Milano nel 2005, Festa della Rete e Macchianera Internet Awards quest’anno sono pronti a fare le valigie per raggiungere Perugia.

E’ proprio la città umbra, una delle prime in Italia a prestarsi per il progetto della super fibra che, dal 9 all’11 novembre 2018, ospiterà il più prestigioso evento dedicato alla Rete.

La premiazione dei vincitori è prevista il 10 novembre e a gareggiare saranno 33 categorie. Tra queste il miglior sito, personaggio dell’anno, personaggio rivelazione, community, pagina Facebook, trasmissione TV e radio, miglior Tweeter ed Instagrammer. Quest’anno la “lotta” è più serrata che mai e, come sempre, saranno proprio gli utenti del Web, con le loro preferenze, a decretare i vincitori per ogni categoria.

LA CONFERENZA – Ad aprire la conferenza è stato lo stesso Matteo Grandi, orgoglioso di aver avuto l’opportunità di portare la Festa della Rete e i MIA 2018 a Perugia, la sua città, “una città –ha detto- che ha un’identità nell’ospitare eventi. Ci aspettiamo una risposta importante in questi tre giorni in cui si parlerà di tanti temi –ha proseguito- e, non a caso il claim scelto per quest’edizione è il web che ti meriti, che richiama l’attenzione che ciascuno di noi, in qualità di utente, deve dedicare nel costruire una rete web che gli sia utile ed in grado di migliorare la propria vita e quella degli altri.”

L’unico modo per farlo è “digitalizzare l’Italia”, altro tema importante della manifestazione, ricorrendo alle parole, alle esperienze e agli insegnamenti dei nomi più importanti del mondo dei media, dell’economia e dell’industria digitale.

“Perugia è una città viva e pulsante – ha affermato Gianluca Neri, creatore della manifestazione - dove si sentono molto la partecipazione della gente del posto e, soprattutto, l’attenzione da parte dei giovani. Essendo una delle prime, in Italia, a prestarsi per il progetto della super fibra, è perfetta come location per la nostra Festa della Rete”.

Giunta alla sua 12a edizione, mentre i Macchianera Internet Awards sono già alla 14a, la Festa della Rete ha deciso, infatti, di spostarsi in Umbria proprio per l’importanza di Perugia, protagonista di un progetto di pianificazione, per oltre l’80% del territorio, della linea in fibra che, nei prossimi mesi, vedrà l’installazione di una tecnologia di ultima generazione che permetterà alle abitazioni che ancora non ne beneficiano di essere raggiunte.

Un primato che porta Perugia in cima alle classifiche più digital d’Italia e che ne fanno scenario ideale per le due importanti manifestazioni che vedono il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Perugia, istituzioni che credono fortemente nel progresso digitale e nella loro più completa estensione in tutti gli ambiti della società.

E la conferma è arrivata dallo stesso Primo cittadino: “Perugia sta lavorando, con ottimi risultati, per diventare il luogo dove fare innovazione e generare nuove idee. La città ha oggi una capacità riconosciuta di essere capofila in tanti progetti innovativi – ha commentato il sindaco di Perugia Andrea Romizi - come dimostrano la Perugia ultra digitale e la circoscrizione 4.0. Siamo una realtà ambiziosa e pertanto in linea con i valori della Festa della Rete, alla quale abbiamo creduto fin da subito e che siamo soddisfatti di accogliere in città. Siamo anche sicuri –ha concluso- che sarà un ottimo terreno per confrontarci e per continuare a rendere Perugia il cuore dell’innovazione digitale in Italia. ”.

“Ospitare in Umbria, a Perugia l’edizione 2018 della Festa della rete è per noi motivo di orgoglio, per il lavoro svolto in Umbria, da molti anni, in direzione della “digitalizzazione” di tutto il suo territorio - afferma Antonio Bartolini, Assessore istruzione e “Agenda digitale” Regione Umbria -. Questa regione si è posta l’obiettivo del superamento “digital divide”, cioè la totale copertura del territorio di reti informatiche per offrire a tutti i cittadini, a partire dal sistema scolastico regionale, dai giovani agli anziani, dalle imprese agli operatori economici, dalle amministrazioni pubbliche al sistema delle professioni, la possibilità di una interconnessione e di un positivo utilizzo di internet. Una sfida che abbiamo voluto concretamente cogliere attraverso Agenda Digitale dell’Umbria, il cui obiettivo è generare un cambiamento reale e diffuso, al servizio di tutta la collettività. Per questo crediamo che un evento come la Festa della Rete si collochi nel pieno di questa visione e sia anche un felice riconoscimento della nostra identità digitale”.

Dello stesso avviso anche l’assessore Fioroni che ha definito Perugia un luogo di connessioni. “Forse, proprio questa è la vocazione più forte di Perugia da sempre –ha detto- e stiamo lavorando per seminare nuovi ambienti dove i giovani possano fare rete ed essere connessi al mondo della ricerca e a quello del capitale.” L’assessore Fioroni ha anche aggiunto che Comune e Regione stanno lavorando per “rimettere il Turreno in connessione con la città”, facendone la sede ideale per grandi eventi di piazza, ma anche per congressi, per nuove forme performative artistiche, per generi diversi di appuntamenti.

Come ha spiegato lo stesso Fioroni nel corso della conferenza, dopo l’accettazione della donazione del Teatro dalla Fondazione alla regione e al comune, nella prossima primavera sarà bandita la gara per la progettazione del nuovo Tureno e si prevede di terminare i lavori nell’agosto/settembre del 2022.

IL PROGRAMMA - Particolarmente variegato è il programma previsto per la manifestazione: durante la tre giorni si svolgeranno incontri e dibattiti su diversi argomenti. Dai temi d’attualità legati alla Rete, come il diritto alla privacy e i dati personali, alle fake news, passando per bullismo, identità digitale ed intelligenza artificiale.

Venerdì 9, alle 17, presso l’ex Borsa Merci, appuntamento sul tema della Cibersecurity con ospite Simone Posti (Security Account Manager Cisco), Stefania Stefanelli (Università di Perugia), Roberto Mignemi (Ceo Omnitechit) ed Arturo Di Corinto nelle vesti di moderatore. Alle 19, invece, nella prestigiosa cornice della Sala dei Notari, saranno ospiti Laura Boldrini e la blogger Giulia Blasi che, con la moderazione di Matteo Grandi, parleranno del movimento in un incontro dal titolo “La rete contro le molestie”.

Sabato, alle 16:15 in Borsa Merci, Enel presenta “Economia circolare: la nuova visione che salverà il pianeta” con ospiti Marco Fragale (resp. progetto Futur-E – Enel), Beatrice Lamonica (resp. Sustainability Services – Accenture Strategy), Massimiliano Tellini (resp. Circular Economy, Intesa Sanpaolo Innovation Center – Intesa Sanpaolo), Michela Belenghetti (resp. Comunicazione, Eataly), Marco Bachi. (Gaudats Junk Band e Bandabardò). Emanuele Bompan (Direttore di Materia rinnovabile) sarà il moderatore.

Nella Sala dei Notari, alle 18:30, l’autore televisivo Marco Salvati intervisterà Roberto Burioni, medico, accademico e divulgatore scientifico.

Domenica 11, infine, alle 11:15 in Borsa Merci, si parlerà di Bookblogger con ospiti Ambra Garavaglia, Tegamini e La Giovane Libraia con la moderazione di Lucrezia Sarnari di C’era una Vodka.

L’evento vede il sostegno di importanti aziende. Enel, Open Fiber, Cisco, Europ Assistance, Rossana, Liomatic, Sviluppumbria. Media partners oltre a Found! sono Rai Radio 2, Nexilia, Citynews, Perugiatoday.it, Umbria24, James, Piacere Magazine, Social Reporters.

L’hashtag di riferimento della Festa della Rete sarà , mentre quello dei Macchianera Awards .

Tutte le informazioni sono disponibili su e .