Da piazza Grimana spariranno l’edicola e le cabine telefoniche

Se ne è parlato in commissione
Perugia

Del futuro di Piazza Grimana se ne è parlato in commissione. Sembra essere giunti ad un accordo per il taglio di piante che insistono su 400 metri quadrati del parco antistante la Università per Stranieri di Perugia.
Gli alberi sacrificati in piazza Grimana saranno ripiantati nel parco Sant'Angelo. E' stato ribadito che il progetto attuale tende a riproporre quello originario di Porcinai, che non aveva immaginato alberi, ma siepi per la piazzetta.

Il punto cesserà di essere usato come parcheggio per tornare ad essere un luogo di socialità.

Lo sfoltimento delle alberature sarebbe anche funzionale alla sicurezza, per rendere più efficaci la nuova illuminazione e la videosorveglianza. Non a caso, oltre alla vecchia edicola, spariranno le attuali cabine telefoniche, sostituite con strutture non del tutto chiuse.

Ciò per evitare che i pusher le usino per nascondere le dosi. Restano critici i radicali, L'Altra Perugia e i Cinquestelle. Bene accolta da tutti l'idea di un sopralluogo con esperti.