Brigadiere dei carabinieri processato ed accusato di violenza sessuale

È stato condannato anche per aver adescato una minorenne ad una festa di paese
Perugia

Un brigadiere dei carabiniere in servizio in una caserma perugina è stato accusato di violenza sessuale nei confronti di due ragazze e condannato dal gup di Perugia a quattro anni e quattro mesi di reclusione . Il militare è stato sospeso e congedato.
 L'uomo, giudicato con il rito abbreviato, è stato accusato anche per avere adescato una minorenne a una festa di paese, tra il 2013 e il 2015.