Amministrative a Perugia, il Pd gioca la carta Giubilei

Amministrative a Perugia, il Pd gioca la carta Giubilei
Perugia

Lunedì pomeriggio si è riunita la Direzione regionale del Partito democratico umbro. All’ordine del giorno: la scelta di coloro che formeranno la commissione regionale di garanzia del congresso e le date che scandiranno l’appuntamento.

Il 16 dicembre in tutta la regione saranno aperti i gazebo per le primarie attraverso le quali scegliere il nuovo segretario. Una figura di cui al momento il partito è privo, dato che dopo il tracollo del 4 marzo Giacomo Leonelli si è dimesso e al suo posto c’è un comitato di reggenti. Altro punto fermo, la chiusura del tesseramento che non potrà andare oltre il 29 ottobre.

Il 7 novembre sarà il termine ultimo per presentare le candidature a segretario. Dopo tre giorni inizieranno  le votazioni nei circoli che andranno avanti fino al 25 novembre. Per il primo dicembre poi è fissata la convenzione regionale e la conferenza programmatica, mentre entro il 7 dicembre i vari aspiranti alla segreteria dovranno presentare le liste dei candidati. Una settimana dopo si voterà. Quanto ai nomi scelti per la commissione, ci sono Letizia Guerri, Maurizio Manini, Emanuela Mori, Vladimiro Orsini, Bruno Palazzetti, Fabio Raggiotti, Alessandra Rossi, Mohan Testi, Tiziana Chiodi, Stefano Bucari e Giampiero Giulietti, sul quale però c’è un problema: l’ex deputato è incompatibile perché membro della commissione nazionale; a meno che non si dimetta dunque da questa dunque, spiegano dal Pd, la Direzione regionale dovrà riunirsi un’altra volta per scegliere l’eventuale sostituto.
Nella lista di nomi uscita in questi giorni come candidato sindaco del centro sinistra al Comune di Perugia, c’è quello del giornalista Giuliano Giubilei.
Stando alle indiscrezioni, ci sarebbe anche l’avvocato Carlo Calvieri, non si esclude l’imprenditore Peppe Brugiotti e resta in pista l’unica donna, la consigliera regionale Carla Casciari.