Carabiniere cade su una buca, il Ministero chiede i danni al Comune di Perugia

Ma Palazzo dei Priori respinge le accuse e punta il dito sulla condotta del militare
Perugia

Un carabiniere è inciampato su una buca fra i gradini di via Antinori, a Perugia, mentre inseguiva due spacciatori. Nella caduta il militare dell'Arma ha riportato la frattura della rotula, che ha richiesto una prognosi di 68 giorni.
Preso atto dell'accaduto il ministero della Difesa, attraverso il legale Cristina Brozzo dell'avvocatura dello Stato, ha citato per danni il Comune, chiedendo indietro 5.700 euro come risarcimento danni.
Il ministero ritiene l'amministrazione municipale perugina responsabile per la mancata manutenzione della scalinata e per la scarsa illuminazione.
La risposta di Palazzo dei Priori non si è fatta attendere. Attraverso il legale Luca Maori, si è costituita in giudizio respingendo la richiesta di risarcimento e precisando per l'appunto come lo stato dei gradini e in generale della scalinata non sia in degrado, idem per l'illuminazione, legando invece l'incidente alla condotta del carabiniere.