Al professor Brunangelo Falini il Premio Presidente della Repubblica

Il riconoscimento annunciato dalla Accademia dei Lincei. Riconoscimento anche al prof. Tiacci
Perugia

La bacheca dei riconoscimenti attribuiti al Prof. Brunangelo Falini, Professore Ordinario di Ematologia presso l’Università degli Studi di Perugia e Direttore della Struttura Complessa di Ematologia con Trapianto di Midollo Osseo dell’Ospedale S. Maria della Misericordia. si arricchisce di un altro prestigioso premio nazionale, attribuitogli dalla Accademia Nazionale dei Lincei. La notizia della assegnazione dell'attestato al Prof. Falini è stata data dal professor Alberto Quadrio Curzio, presidente della più antica accademia scientifica del mondo e massima istituzione culturale italiana, giovedì mattina 15 giugno nella sede di Roma e in occasione della chiusura dell'anno accademico. Al professor Falini è stato attribuito il premio del Presidente della Repubblica, che gli sarà direttamente consegnato al Quirinale da Presidente Sergio Mattarella in data da destinarsi. Nel corso della stessa seduta è stato comunicato che il premio Francesco De Cecco è stato attribuito ad un altro ricercatore dell’Università di Perugia, il prof. Enrico Tiacci “per gli alti meriti nella ricerca sui tumori del sangue”.

Il Premio Nazionale del Presidente della Repubblica è istituito per la prima volta nel 1948 da Luigi Einaudi, e poi conferito senza interruzioni dal 1949 ad oggi, con l’obbiettivo di valorizzare al meglio gli scienziati italiani. Il Premio viene attribuito, ad anni alterni, dalla Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali e dalla Classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche dell’Accademia dei Lincei ad opere o scoperte di studiosi italiani.

Non vi è dubbio che l’alto riconoscimento è riferito agli straordinari risultati di ricerca in campo ematologico dal professor Falini e dal suo gruppo di ricerca legati alla mutazione del gene BRAF nella leucemia a cellule capellute, con relativi eccellenti risultati terapeutici ottenuti con un cosiddetto farmaco intelligente. Il Professor Falini, presente a Roma alla proclamazione del premio ha commentato: “Sono onorato di questo ulteriore attestato di apprezzamento per la mia persona e il gruppo di lavoro che ho l’onore di dirigere, alla soddisfazione, subentra il desiderio di proseguire il lavoro svolto per dare continuità alla ricerca e fondate speranze ai pazienti di tutto il mondo”. Anche il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Emilio Duca, ha voluto esprimere sentimenti di apprezzamento: “La Scuola di Ematologia con il premio dell’Accademia dei Lincei rafforza la sua già collaudata fama nella comunità scientifica e rappresenta uno stimolo per gli operatori sanitari dell’Ospedale di Perugia, che mio tramite vogliono congratularsi con il Professor Falini, la cui struttura di Ematologia garantisce una eccellenza anche nella assistenza”.