Divorzi, convegno in Provincia su “assegno alimentare”

Consiglierà di parità Bracco: “In Italia va ancora raggiunta la parità tra i generi”
Argomenti correlati
Perugia

Si è svolto oggi, lunedì 12 giugno, nella sala Falcone Borsellino del Palazzo della Provincia di Perugia, il convegno “Assegno alimentare: autosufficienza, indipendenza, mantenimento del tenore di vita ante divorzio”. Nel corso dell’iniziativa, organizzata dalla consigliera di parità Gemma Paola Bracco, insieme a Progetto Donna e Lidu (Lega Italiana dei diritti dell’uomo), si è acceso un sentito dibattito sulla sentenza della Corte di Cassazione n. 11504/17 in materia di assegno divorzile, che ha stravolto i principi in vigore fino a oggi. Nel fare gli onori di casa la Consigliera di parità dell’Ente ha evidenziato come questa sentenza pone l’attenzione sulle capacità reddituali, personali e patrimoniali del richiedente l’assegno e non sul principio dei mezzi goduti durante il matrimonio, non tenendo conto della reale situazione in cui versano gli ex coniugi. “I principi enunciati dalla Suprema Corte – ha detto la consigliera Bracco - nel nostro paese potranno valere in generale quando ci sarà una reale parità tra i generi: ovvero una equiparazione di reddito professionale e una continuità contributiva nella cura della famiglia”.