Nella Chiesa di Santo Spirito concerto di beneficenza per il missionario Catrana

Dopo la Messa dell’Epifania si esibirà il coro Volumnia
Perugia

di Bruno Di Pilla - Anche la cinquecentesca Chiesa di Santo Spirito, nel rione di Porta Eburnea, si accinge a celebrare, con fini solidaristici, la solennità dell’Epifania. Per l’occasione, subito dopo la Messa delle 18,30, si esibiranno cantori e strumentisti del coro Volumnia, fondato nel 1968, che daranno vita ad un polifonico concerto di chiusura delle festività natalizie. Vi assisterà, tra gli altri, anche il missionario salesiano Armando Catrana, alla cui opera brasiliana di Tres Lagoas, nel Mato Grosso, saranno devolute le offerte di fedeli e concittadini del quartiere, nel cui stemma di colore verde figurano l’effigie di un elefante, simbolo delle robuste mura di protezione un tempo erette a difesa degli abitanti, e l’inconfondibile sagoma dell’Apostolo San Giacomo, in abiti da pellegrino. Per la cronaca, il verdeggiante emblema allude alle floride aree suburbane della città di Perugia, caratterizzate, in epoca medioevale, da giardini, piante e policromi erbaggi.

Notazioni storiche a parte, domenica sarà il parroco monsignor Saulo Scarabattoli a presiedere la celebrazione eucaristica nel tempio di Santo Spirito e ad accogliere, in Piazza del Parione, Catrana ed i membri del nuovo Consiglio Direttivo dell’Unione ex-allievi salesiani del capoluogo regionale. Con il Presidente Fausto Santeusanio, infatti, interverranno Lanfranco Papa, Candido Balucca, Giovanna Deledda, Sergio Manganelli, Franco Mezzanotte, Gaetano Mollo, Simona Passerini, Elvisio Regni, Gismondo Saccoccini e Paolo Tiecco. La Famiglia perugina di Don Bosco si riunirà inoltre, al gran completo, presso l’Istituto di via San Prospero lunedì 14 gennaio, alle 18,30. In programma un ulteriore “rendez-vous” con l’infaticabile evangelizzatore Armando ed un cenone di beneficenza e commiato, poiché centinaia di giovani brasiliani, a Tres Lagoas, attendono con ansia il ritorno del loro ottuagenario mèntore, cui, a dispetto dell’età, non mancano entusiasmo e fortissima volontà di operare ancora a favore del prossimo più bisognoso. L’aereo con a bordo l’eterno ragazzo di Porta Sant’Angelo decollerà da Fiumicino il 20 gennaio.