Albo d'Oro, cerimonia alla sala dei Notari

Il prestigioso riconoscimento è andato all’Aucc nella persona di Giuseppe Caforio, alla Fondazione Federica e Brunello Cucinelli, all'ex campione di ciclismo Luca Panichi e a Gino Sirci per la Sir Volley Perugia
Perugia

Ogni anno, in occasione della celebrazione del XX Giugno, vengono iscritti all'Albo d'Oro della città persone, associazioni ed enti che hanno  dato particolare lustro alla comunità.

Quest'anno il prestigioso riconoscimento è andato all’Aucc nella persona di uno dei suoi fondatori, l'avvocato Giuseppe Caforio, alla Fondazione Federica e Brunello Cucinelli, all'ex campione di ciclismo Luca Panichi che il 18 luglio del 1994 vide la sua vita segnata per sempre da un incidente e oggi conosciuto come lo “scalatore in carrozzina”, ed alla Sir Volley Perugia, nella persona di Gino Sirci.
La cerimonia si è svolta alla Sala dei Notari di Palazzo dei Priori con la consegna agli iscritti di una pergamena firmata dal sindaco, nella quale è riportata la motivazione di tale scelta e di tale riconoscimento.

Per primo è stato dato il premio alla Aucc, al presidente Giuseppe Caforio, per i meriti dell’Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro onlus nata nel 1985, che si avvale di medici, psicologi, infermieri, fisioterapisti e volontari che, con professionalità ed impegno, garantiscono assistenza e sostegno psicologico alle persone colpite da patologia oncologica ed alle loro famiglie. “L’Associazione – si legge nelle motivazioni - oltre ad offrire un servizio di assistenza oncologica domiciliare altamente qualificato (Saod), fornisce servizi di psiconcologia, di arti-terapie integrate, di fisioterapia riabilitativa e di assistenza amicale, che accompagnano e sostengono, con puro spirito solidaristico, umanità e competenza, il paziente oncologico ed i suoi familiari nel delicato ed, in molti casi, complesso e traumatico percorso di cura. L’Aucc, con lo stesso impegno, promuove anche la cultura della prevenzione, finanzia la ricerca scientifica di base e la ricerca clinica e, dalla sua nascita ad oggi, ha acquistato molteplici strumenti medici a carattere clinico, diagnostico e terapeutico che ha donato a vari presidi ospedalieri della Regione. Questo riconoscimento intende, quindi, esprimere il ringraziamento della Città di Perugia per l’abnegazione, la generosità e l’unanimità con cui, da lungo tempo, l’Associazione ed i suoi volontari operano al fianco di coloro che combattono la loro battaglia contro il cancro ed a servizio della nostra comunità”.

Poi è stata la volta della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli

A Luca Panichi è andato prima di tutto un lungo applauso. Luca è stato scelto perché “indissolubile e profondo è il suo legame con il ciclismo, da sempre motore e passione della sua vita, in ogni circostanza". 


E infine la pergamenta per Sir Safety Umbria Volley consegnata dal primo cittadino nelle mani di Gino Sirci.

Ampio approfondimento su Umbria settegiorni, in tutte le edicole dell'Umbria da venerdì 22 giugno.