«Prodotti ittici a km 0 nelle mense scolastiche»

Proposta firmata dal gruppo consiliare di Fratelli d'Italia nel Comune di Perugia
Perugia

Una proposta firmata dal gruppo consiliare di Fratelli d'Italia nel Comune di Perugia punta a far «inserire nei menù delle scuole e degli asili i prodotti ittici a km 0 provenienti dalla filiera del Trasimeno, analizzandone tutti gli aspetti legati ai benefici nutritivi, alla capacità di copertura delle richieste ed alla variazione di costi dei pasti offerti».
«Il territorio del Lago Trasimeno offre una vasta gamma di prodotti ittici – afferma l'esponente FdI Clara Pastorelli -, come tutto il pesce azzurro in genere, tra gli alimenti più sani in assoluto».
Fratelli d'Italia fa inoltre notare come «alcuni Comuni del comprensorio (Passignano, Magione, Piegaro, Corciano, Castiglion Fosco, Pietrafitta) hanno già da qualche tempo introdotto nel servizio di refezione scolastica piatti preparati con specie ittiche a km 0» e che «molto succcesso hanno riscosso le cosiddette “Gocce del Trasimeno”, palline di filetto di carassio e tinca, cotte nel popodoro con riscontro di una buona presenza di proteine di qualità, acidi grassi omega 3, fosforo e vitamina B12.