L'Orvieto Fc inizia a festeggiare

La squadra maschile di futsal è salva. Bellagamba: “Un girone di ritorno da primato”
Orvieto

Il successo di sabato contro i Grifoni ha valso tanto, tantissimo, per la prima squadra dell’Orvieto Fc di calcio a 5, che con la vittoria per 5-3 ha ufficialmente ottenuto la permanenza nel massimo campionato di calcio a 5 per un’altra stagione.

“E’ la quinta vittoria consecutiva – commenta il vice presidente, e responsabile del settore calcio a 5, Maurizio Bellagamba – e ci ha permesso di ottenere questa salvezza con un turno d’anticipo, anche in virtù degli scontri diretti a noi favorevoli, con le squadre nella zona play out che in caso di parità potrebbero raggiungerci”.

Una bella soddisfazione, per una società che ha fatto la scelta decisa di puntare sulla linea verde…

“E’ una grande soddisfazione, la nostra squadra è stata una di quelle più giovani come età media di tutta la serie C1, e il gran lavoro fatto con i giovani si vede anche con l’Under 19 guidata dal trio Palmerini-Fringuello-Alesi, che è prima in classifica a pochi punti dal traguardo finale, che a questo punto deve essere la vittoria del campionato”.

La partenza del campionato, però, non è stata delle migliori…

“Abbiamo iniziato con delle difficoltà in più, abbiamo registrato l’addio del capitano storico Simone Pirati, che ha messo, e l’indisponibilità dell’ultimo minuto per problemi fisici di Nobu, ci ha dato una bella botta psicologicamente e tecnicamente perché la sua esperienza era senza dubbio utile per far maturare ancora una stagione i più giovani. Il girone di andata, infatti, è stato senza dubbio di forte crescita per i più giovani, che hanno avuto l’impatto con il futsal del grandi, poi nel girone di ritorno, invece, hanno mostrato chiari segni di crescita, merito anche delle due chiocce del gruppo Alessio Delli Poggi e Riccardo Ciambottini che hanno dimostrato ancora una volta di fare la differenza sia sul campo che nello spogliatoio. Poi la coppia tecnica Cupello-Seghetta ha lavorato alla grande, soprattutto dal punto di vista mentale dei ragazzi, rendendoli consapevoli delle loro qualità”.

Senza scordare, il lavoro di integrazione dei “giovani veterani”…

“Non possiamo dimenticarli, perché danno anche una mano con le altre squadre, come Giovanni Simoncini, quest’anno nuovo capitano, oppure Riccardo Pettinelli che si divide nel suo ruolo di giocatore e allenatore con le giovanili del futsal e la prima squadra di calcio a 11 femminile o Nicola Baffo, altro giovane veterano che da una mano con il settore giovanile del futsal”.

Ora c’è l’ultimo match, quello di Norcia…

“Andremo a goderci quest’ultimo match, per la prima volta in stagione, senza il pensiero del risultato, poi porteremo a termine i campionati giovanili e poi, penseremo alla prossima stagione”.