Jp Industries, prorogata la cassa integrazione

Il ministero del Lavoro ha raggiunto l'accordo con i sindacati per un altro anno di ammortizzatori sociali
Nocera Umbra

E’ arrivato l’ok per un altro anno di cassa integrazione per la Jp Industries, l’azienda dell’elettrodomestico, nata dalle ceneri dell’ex Merloni.
L’accordo per altri 12 mesi di ammortizzatori sociali è stato firmato giovedì 10 gennaio nell’incontro convocato al ministero del Lavoro. A siglarlo, oltre al ministero, la proprietà, i sindacati e le Regioni Umbria e Marche.
La cassa, dunque, è prevista fino a dicembre 2019 e riguarda complessivamente 636 dipendenti degli stabilimenti di Colle di Nocera Umbra e Fabriano.
L’ ammortizzatore sociale si affianca e procede in parallelo all’aumento di capitale deliberato dall’azienda e già concretizzato nel 2018, con un versamento di 3,3 milioni di euro. Con il proseguimento della cassa integrazione a zero ore con rotazione, nessun esubero si renderà necessario e, secondo l’accordo sottoscritto, tutti i lavoratori sospesi saranno reintegrati alla fine del periodo di Cigs.