Scuola raccoglie fondi per ex allieva in difficoltà

Una colletta per aiutarla e farla laureare. Iniziativa della direzione didattica di Magione
Magione

Una scuola che si ricorda di una sua ex allieva ora in forte difficoltà e che cerca di aiutarla in tutti i modi. Un'intera comunità scolastica si stringe intorno a una ragazza che ha perso la madre e che ora rischia di rimanere anche senza una casa, perché messa all'asta, perdendo pure un punto di riferimento materiale.
La triste storia è circolata tra le aule delle scuole primarie della Direzione didattica di Magione. E così dalla direzione didattica di Magione è partita una bella gara di solidarietà. La comunicazione fatta dalla scuola, oltre a descrivere la storia della giovane, riporta anche una frase di Paolo VI: «In questa società, non abbiamo bisogno di maestri, ma di testimoni», spiegando a bambini e adulti «che nella nostra scuola insegniamo agli alunni ad accorgersi degli altri, ad ascoltarli, ad accettarli, a prendersi cura. Più che le parole sono i modelli di vita, ciò che essi hanno bisogno».
Lo scritto continua con il descrivere l'iniziativa e il desiderio «di prenderci cura di una ex alunna cui la vita ha dato forza, coraggio, intelligenza, sogni da realizzare per trasformarli in progetti, ma ha dato anche infinita sofferenza, a causa della morte della madre».
Con una decisione da parte della direzione didattica «di dare alla ragazza una somma di denaro, che destiniamo ogni anno al parroco, somma che quest'anno verrà raccolta per questa ex allieva per farle sentire in una comunità solidale, per darle un po' di ossigeno, per aiutarla a riaccendere il suo sogno, che è quello di laurearsi».