Paura per il viadotto della Contessa

Numerose segnalazioni e foto mettono in rilievo parti della struttura in condizioni di degrado. L'Anas rassicura
Gubbio

Il viadotto della Contessa deve essere rimesso a posto. Secondo alcune segnalazioni e fotografie scattate durante un sopralluogo, si vedono parti della struttura in condizioni di degrado e alcuni dettagli che preoccupano.
Si chiede all'Anas di agire in fretta. Subito dopo la galleria, ci sono in più parti ferri a vista arrugginiti. I cittadini chiedono un accurato sopralluogo per stabilire con assoluta certezza che l'architettura e la stabilità della struttura venga messa in sicurezza totale. Da parte sua Anas fa sapere che "tutti i ponti e i viadotti della rete sono oggetto di procedure standardizzate di controllo che prevedono ispezioni trimestrali da parte del personale di esercizio e un'ispezione tecnica annuale più approfondita, oltre alla normale sorveglianza quotidiana garantita dal personale su strada. Sulla base di questo processo continuo di ispezioni e controlli viene programmato il piano di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria".
Al momento, quindi, ad Anas non risultano in essere situazioni di emergenza. Sta di fatto che il viadotto sulla Contessa sopporta tutti i giorni una mole di traffico davvero importante e che, proprio dopo la chiusura della E45 il passaggio dei mezzi è ancora aumentato.