Grande festa a Gubbio per l'arrivo del nuovo Vescovo

"Oggi divento umbro per amore"
Gubbio

Dopo un lungo percorso francescano a piedi il nuovo vescovo,Luciano Paolucci Bedini, è arrivato a Gubbio accolto dal suono delle campane,da migliaia di cittadini e dagli sbandieratori della città che lo attendevano per festeggiarlo.
Il Vescovo ha dichiarato ai sindaci dei vari comuni presenti ed ai fedeli "Vorrei portare il mio piccolo contributo perché possa fiorire, ad opera di molti, un laboratorio esemplare di umana convivenza e di civile partecipazione" ed ha aggiunto 
    "Da oggi avrete in me anche un alleato. Nel bene. Per il bene di questa terra e delle persone che la abitano, e di quelli che verranno ad abitarla. Specie di coloro che faticano di più a vivere e a sperare.  Desidero essere un alleato disposto anche a lottare, insieme con tutti gli uomini di buona volontà, contro tutte le semplificazioni sociali e culturali che, nell'indifferenza, non si prendono cura dei desideri e delle speranze dei giovani, della solitudine e della fatica degli anziani, dell'affanno e della sfiducia delle famiglie".

Luciano Paolucci Bedini È nato a Jesi il 30 Agosto 1968.
Entrato nel 1989 nel Pontificio seminario regionale marchigiano "Pio XI" a Fano, nel 1995 ha conseguito il baccellierato in teologia. Successivamente, nel 1999 ha conseguito la licenza in teologia pastorale presso l'Università Pontificia Salesiana a Roma.
È stato ordinato diacono il 24 settembre 1994 dall'arcivescovo Franco Festorazzi; il 30 settembre dell'anno successivo lo stesso arcivescovo lo ha ordinato presbitero ad Ancona, nella cattedrale di San Ciriaco, per l'arcidiocesi di Ancona-Osimo.
È stato direttore dell'Ufficio catechistico diocesano (1999-2011) e poi anche di quello regionale (2003-2010). Vicerettore del Pontificio seminario regionale "Pio XI" di Ancona dal 2004, nel 2010 ne è divenuto rettore.
Il 29 settembre 2017 papa Francesco lo ha nominato vescovo di Gubbio; succede a Mario Ceccobelli dimessosi per raggiunti limiti di età.
Ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 3 dicembre seguente a Gubbio, nella chiesa di San Domenico, dalle mani del cardinale Edoardo Menichelli, arcivescovo emerito di Ancona-Osimo, co-consacranti il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, e Mario Ceccobelli, suo predecessore a Gubbio.Durante la stessa cerimonia ha preso possesso canonico della diocesi.