«Ceri, patrimonio Unesco»

La promessa del Governo a Gubbio
Gubbio

«Farò quanto è in mio potere per far rientrare a pieno titolo la ‘Festa dei ceri’ nelle Macchine a spalla, riconosciute dall’Unesco come bene immateriale », questo l’impegno che la sottosegretaria ai Beni e attività culturali e al turismo Lucia Borgonzoni, ha assunto ufficialmente, durante la visita a Gubbio».
Ivitata dal sindaco Filippo Mario Stirati, la vice ministro accompagnata dal senatore Luca Briziarelli e dal deputato Virginio Caparvi, si è dichiarata «colpita dalla bellezza della città e ammirata di fronte ai suoi monumenti».
E’ stata ricevuta dal primo cittadino insieme a vari assessori, consiglieri e rappresentanti delle ‘anime’ del 15 maggio, per approfondire la questione legata all’annosa vicenda dell’esclusione dei Ceri dalla lista Unesco, dovuta peraltro, come è stato ricordato da Stirati, «a scelte e valutazioni errate dell’amministrazione di allora».

«Voglio ringraziare sentitamente la sottosegretaria Borgonzoni – ha sottolineato il sindaco – per aver accolto tempestivamente l’invito a venire a Gubbio e per l’interessamento partecipe alla questione, che sta a cuore all’intera comunità eugubina e non solo. Ricordiamo infatti che i Ceri sono il simbolo della Regione e rappresentano l’anima e il cuore più profondi di una comunità che da secoli tramanda valori vivi e reali. In questi anni abbiamo lavorato molto e intensamente, d’intesa con le città e con la ‘rete’, dalla quale Gubbio peraltro non è mai uscita, rinsaldando vincoli reciproci con le altre città di Sassari, Viterbo, Nola e Palmi. L’augurio è che l’attesa vada a buon fine, e avere l’avallo del Governo è per noi un auspicio in più, nello spirito di collaborazione sollecitato ai neo eletti parlamentari umbri».

Dal canto suo, la sottosegretaria Bergonzoni che ha ricevuto dal sindaco il dvd ‘Gubbio: i ceri e la città di pietra’, in attesa di partecipare alla Festa direttamente il 15 maggio 2019, ha espresso il massimo apprezzamento: «Abbiamo già scritto ripetutamente inviando tutta la documentazione a supporto alla sede Unesco di Parigi, perorando la causa del reinserimento della ‘Festa dei ceri’. E lo continueremo a fare fino a che non ci risponderanno, ovviamente auspichiamo in senso positivo. Non sono certezze quelle che prometto, ma l’impegno massimo da parte del Governo quello mi sento di poterlo assicurare». Il sindaco ha poi accompagnato la delegazione al Palazzo dei Consoli, per una breve visita alla mostra ‘Gubbio al tempo di Giotto’.

CONDIVIDI21  
I commenti sono chiusi.