Ceri, telecamere in piazza Quaranta Martiri

La decisione è emersa durante la riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica
Gubbio

Il prefetto di Perugia Cannizzaro, durante la riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica svoltosi alla presenza dei vertici provinciali delle forze di polizia, ha accolto la richiesta fatta dal sindaco di Gubbio Stirati. E dunque si è stabilito che il 15 maggio telecamere non solo a piazza Grande per monitorare e quantificare gli ingressi prima dell'ingresso della sfilata dei ceraioli, preludio dell'Alzata dei Ceri di mezzogiorno, ma anche in piazza Quaranta Martiri.
Lo stesso Prefetto dovrà emanare poi il dispositivo finale in merito sull'affluenza all'interno del complesso di pazza Grande per la cerimonia dell'Alzata. L'occhio del Grande Fratello vigilerà dunque sulla Festa dei Ceri anche a valle della “zona rossa”, quella cioè ritenuta a più ad alto rischio in quanto a safety e security e individuata in piazza Grande, in occasione del lancio delle brocche da parte dei tre capodieci e delle tre girate Proprio non lontano da piazza Quaranta Martiri potrebbero iniziare i prefiltraggi prima dei filtraggi veri e propri, posti lungo le vie di accesso a piazza Grande, che saranno effettuati in maniera molto scrupolosa dalle forze dell'ordine.