Gualdo Tadino, continuano gli interventi di manutenzione straordinaria

Realizzato il muro di sostegno in via Mameli, un'opera di contenimento importante e necessaria per la sicurezza della zona
Gualdo Tadino

Continuano gli interventi di manutenzione straordinaria da parte del Comune di Gualdo Tadino.

Dopo la ripulitura del Feo (liberato il corso d’acqua da rifiuti ed erbacce che si erano formata lungo i lati dell’alveo) avvenuta poco tempo fa, in questi ultimi giorni di dicembre si sono conclusi i lavori che hanno portato alla realizzazione, da parte degli operai della squadra di manutenzione esterna del Comune, di un muro di sostegno in via Mameli.

Un’opera di contenimento importante e necessaria per la sicurezza della zona interessata e del relativo tratto stradale, che dopo anni di incuria può ritornare ad essere pienamente fruibile dai cittadini.

Il rifacimento del muro di sostegno in via Mameli, comunque, non è l’unico intervento che si sta concretizzando a Gualdo Tadino.

“Proseguono senza sosta gli interventi di manutenzione nel territorio – sottolinea l’Assessore alla Manutenzione Fabio Pasquarelli - dopo anni di incuria finalmente risposte concrete ai bisogni dei cittadini. La realizzazione del muro di sostegno in via Mameli era un intervento non più procrastinabile e risolve un problema annoso che per troppi anni è stato lasciato in disparte. Gli operai del Comune hanno eseguito il lavoro in modo rapido e puntuale risolvendo una situazione diventata scomoda per gli abitanti della zona e per i tanti gualdesi che transitano giornalmente in via Mameli. Oltre a questo intervento si ricorda, inoltre, che sono in corso di realizzazione anche i lavori di completamento facenti parte del PIR che riguardano l’interramento dei tubi per la messa in sicurezza degli impianti e il decoro urbano. Tali interventi che riguardano il Centro Storico e Gaifana, che sono stati appaltati alla Ceb Impianti, dopo anni di attesa troveranno finalmente riscontro. Tutto questo per continuare la strada tracciata dalla nostra Amministrazione, che ha scelto di utilizzare recenti risorse in entrata per la sistemazione del territorio, nel suo insieme, a partire dalle numerose frazioni. Lavori di manutenzione straordinaria che hanno l’obiettivo di rispondere ai problemi che i cittadini quotidianamente pongono e che a volte riguardano questioni annose e mai risolte”.