Cucinelli regala un teatro a Foligno

La gioia del sindaco Mismetti che si è detto pronto a fare la propria parte
Foligno

L’imprenditore umbro, Brunello Cucinelli, conosciuto in tutto il mondo della moda come “il Re del cachemire”, ha espresso il desiderio di costruire un teatro a Foligno. La terza città dell’Umbria è l’unica a non avere un tale contenitore culturale, e lui, che è il presidente del Teatro Stabile dell’Umbria, inauguarando pubblicamente la stagione del Morlacchi, ha rilanciato pubblicamente l’impegno che aveva preso con il vicesindaco di Foligno con delega alla Cultura, Rita Barbetti. 
«Foligno fa parte del Teatro Stabile dell’Umbria e lo scorso anno, quando Cucinelli mi chiese come stessero andando le cose gli risposi che noi non abbiamo nemmeno il teatro – ricorda Barbetti – questa notizia lo spiazzò visibilmente e ne restò molto colpito. Mi disse subito che si sarebbe impegnato in prima persona per cercare di porre rimedio alla situazione, anche pensando a promuovere una cordata di imprenditori italiani ed esteri». «Quando ho saputo delle sue dichiarazioni pubbliche – dichiara la Barbetti – mi ha fatto molto piacere, non solo perchè si è ricordato ma perchè ha intenzione di mantenere l’impegno».

Grande gioia e soddisfazione ha espresso in proposito anche lo stesso sindaco Nando Mismetti, che ha subito preso il telefono ed ha prontamente contattato Cucinelli.

“Ho colto l’occasione per ringraziarlo direttamente per aver lanciato questa proposta – ha detto Mismetti – con la possibilità di individuare eventualmente un percorso che possa mettere insieme soggetti pubblici e privati in quella direzione. In questi anni la città è cresciuta in maniera importante con una sua identità. Vedremo se sarà possibile pensare ad un teatro o uno spazio polifunzionale per ospitare i vari eventi”.