Contro la microcriminalità Bevagna mette in campo i vigilantes

Volontari che contribuiranno a tenere sotto controllo il territorio
Foligno

Quando non ci si sente sicuri ci si organizza in proprio per difendersi. E così a Bevagna si ricorrerà all'impiego di vigilantes per contrastare gli atti vandalici e la microcriminalità. E' stata siglata una convenzione tra la polizia municipale e l’associazione Scorpione della vicina Foligno, che prevede l'entrata in campo di volontari che si dedicheranno a tenere sotto controllo il territorio con delle perlustrazioni, anche in orario notturno, per segnalare alle forze dell’ordine potenziali atti di microcriminalità.

«L'obiettivo – spiega il primo cittadino Annarita Falsacappa– è quella di avere un controllo particolareggiato del territorio, per evitare atti di vandalismo: i volontari dell’associazione agiranno su indicazione della polizia municipale e dell’amministrazione cittadina».
Sul tema della sicurezza il Comune di Bevagna si sta attivando anche per il controllo del vicinato.