Foligno, coltiva marijuana all’interno dell’appartamento

Arrestato dai Carabinieri un 47enne del posto
Foligno

Prosegue incessante la lotta allo spaccio di droga da parte dei Carabinieri della Compagnia di Foligno che, seguendo le direttive imposte dal Comando Provinciale di Perugia, hanno tratto in arresto un quarantasettenne italiano.

Dovrà rispondere delle accuse di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un cittadino italiano, 47 enne del posto, l’uomo, nullafacente, con precedenti specifici. Nei giorni scorsi l’operazione dei militari del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Foligno che, a conclusione di una mirata attività investigativa, hanno proceduto a perquisire il domicilio dell’uomo. All’interno una vera e propria serra artigianale (fari alogeni, impianto di ventilazione, misuratori elettronici di temperatura e ph, fertilizzanti vari) all’interno della quale erano a dimora 15 (quindici) piante di Cannabis, con altezza di circa un metro e mezzo ognuna e dalle cui infiorescenze viene, poi, estratta l’hashish o, facendole essiccare, la marijuana. Dieci grammi di marijuana già pronta allo smercio era invece custodita in un barattolo di vetro. Le analisi presso i laboratori del Comando Provinciale hanno confermato che il principio attivo contenuto nelle piante era rilevante e la droga che poteva rinvenirsi al termine del processo di lavorazione sarebbe stato di oltre 250 grammi. La vendita dello stupefacente, destinata alla piazza folignate, avrebbe fruttato al dettaglio circa duemilacinquecento euro.

Tradotto in caserma, “il coltivatore” è stato posto in regime di arresti domiciliari. Nel corso dell’udienza tenutasi presso il Tribunale di Spoleto a carico dell’uomo, è stato disposto l’obbligo di presentazione in caserma due volte a settimana.