Auto danneggiate da vandali

E non si placa l’incubo dei furti nelle abitazioni
Foligno

Sul Corriere dell'Umbria di oggi il servizio di Francesca Petruccioli focalizza l'attenzione sui furti ed atti vandalici a Foligno.
Una situazione che si è andata ad aggravare sempre più negli ultimi tempi.
Negli ultimi 20 giorni sono stati tre i colpi messi a segno dagli scippato ri/motociclisti e ora si registrano atti vandalici e furti.
A corso Nuovo è stata presa di mira un'auto parcheggiata. Con un mattone è stato frantumato il vetro. Dentro non c'era nulla da rubare.
Un episodio simile nelle settimane scorse, sempre in via Corso Nuovo: anche in quel caso vetri dell'auto sfondati e nulla asportato. Così in via Balestracci: finestrini sfondati solo per il gusto di distruggere qualcosa. Furti, con tanto di finestrini sfondati, anche al percorso verde lungo la Marroggia.
A quanto sembra i vandali aspettano che la persona abbia parcheggiato e poi approfittano dell'assenza del proprietario per rompere finestrini o scassinare il portabagagli e rubare quanto trovano all'interno dell'auto. Furto in abitazione, invece, in via Palombaro. Una via presa di mira già qualche giorno fa. L'altra sera è capitato in un palazzo lungo la via che si trova a due passi dal parco dei Canapè. I ladri sono entrati al piano terra penetrando dall'unica finestra che non aveva le inferriate. Naturalmente, alla proprietaria dell'abitazione non è restato altro da fare, appena rientrata in casa e visto che ori e soldi erano spariti, che presentare denuncia. Sempre in via Palombaro qualche giorno fa un fatto analogo ai danni di una abitazione, per non parlare del furto/scippo ai danni di una ragazza che aveva parcheggiato l'auto lungo la via e che, a ora tarda, era stata avvicinata da due uomini a bordo di uno scooter che avevano aperto lo sportello del passeggero e rubato la borsa che la ragazza aveva appoggiato sul sedile.