Coltivazione e spaccio di marijuana: arrestato giovane albanese

Operazione della Polizia di Stato nell'appartamento di Collestrada dell'uomo
Cronaca

Un 19enne albanese, incensurato, è stato arrestato dagli agenti della Questura di Perugia i quali hanno scoperto che il giovane nel suo appartamento di Collestrada (dove abitava assieme alla sua compagna italiana ed alla sua bambina) aveva quattro vasi nei quali coltivava piante di marijuana.

Gli agenti, perquisendo l’abitazione hanno scoperto anche dei pacchetti già confezionati e pronti per essere immessi sul mercato. Il giovane albanese, che alla vista dei poliziotti aveva tentato di strappare dal vaso una delle piante, si è giustificato affermando che al momento era disoccupato e questo era l’unico modo per tirare avanti. Lo stupefacente sequestrato ha un un peso complessivo di un etto e mezzo. Nell’appartamento sono stati sequestrati anche 600 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio e materiale utilizzato per la preparazione e il confezionamento dello stupefacente. La convivente, una ragazza italiana, originaria di Napoli, anch’ella poco più che ventenne, è stata denunciata per coltivazione e detenzione di stupefacente a fini di spaccio, mentre il ragazzo, che si è addossato la responsabilità di tutto, è stato arrestato per il medesimo reato.