Ex assessore condannato per truffa ai danni dello Stato

Corciano, Terradura si sarebbe fatto assumere fittiziamente
Corciano

Truffa aggravata ai danni dello Stato per essersi fatto assumere fittiziamente al fine di percepire la doppia identità, sia in termini di accantonamento del Tfr, sia in termini di contributi versati dal Comune tra il 2013 e il 2016.

Protagonista della vicenda è l’ex assessore ai lavori pubblici 2013-2018 Luca Terradura, del Pd. La condanna è stata ‘ratificata’ davanti al giudice per l’udienza preliminare di Perugia, insieme a quella per il commercialista che si sarebbe prestato ad assumerlo fittiziamente.

Il danno – riporta la Nazione Umbria – è stato comunque risarcito. Si tratta in totale di 27.000 euro. Terradura era accusato di essersi fatto assumere dal commercialista nel 2013 richiedendo – dopo l’elezione e la nomina ad assessore – l’aspettativa, con indennità a carico del Comune.

L’opposizione in consiglio comunale – su iniziativa della consigliera del M5S Simonetta Checcobelli con il successivo appoggio del consigliere di FI Luca Merli – nel 2016 consultando l’albo pretorio online aveva prima sollevato il tema in consiglio, presentando poi un esposto in procura. Le indagini hanno accertato la presunta truffa aggravata. Da lì la decisione del patteggiamento dopo il risarcimento del danno.