Maximulta da 4.500 euro a pullman proveniente dall’Est Europa

La polizia stradale ha contestato il trasporto internazionale abusivo senza autorizzazione ma anche l’eccesso di velocità
Città di Castello

La Polizia stradale di Città di Castello ha fermato un pullman con rimorchio lungo la E45 all’altezza di San Giustino. Trasportava persone ma anche merce destinata ad altri e questo non  è legale senza una apposita autorizzazione. Il mezzo aveva targa moldava, mentre il rimorchio romena.

A bordo c’erano 13 persone, sull’appendice merce impacchettata e contrassegnata numericamente. Il conducente dell’autobus consegnava ai poliziotti un elenco corredato da indirizzi e nomi non corrispondenti agli occupanti del veicolo.
 A quel punto è scattata la multa per trasporto internazionale abusivo di merce con una sanzione di 4.130 euro. Contestate anche l’eccessiva velocità, l’uso diverso a cui era originariamente destinato il veicolo (trasporto di cose unitamente a quello delle persone non consentito) con contestuale sospensione della carta di circolazione (da 1 a 6 mesi).
Il totale delle infrazioni hanno raggiunto un importo pari a 4.553 euro. Visto che non sono state pagate subito, è scattato anche il fermo amministrativo del veicolo.