Bevagna, approvato il bilancio di previsione 2018-2020

Tra le comunicazioni del sindaco la seconda trance di finanziamenti post sisma e i progetti per l’imminente futuro
Bevagna

Lo scorso 28 febbraio, durante la seduta del Consiglio comunale di Bevagna, la Giunta  ha approvato il bilancio di previsione 2018-2020 ed affrontato i diversi temi all’ordine del giorno: determinazione prezzo di cessione aree Peep e Pip, piano delle alienazioni e valorizzazioni del patrimonio immobiliare, imposta municipale propria – approvazione delle aliquote e della detrazione per l’anno 2018, tributo per i servizi indivisibili (Tasi), addizionale comunale ll’Irpef – approvazione aliquote per il 2018, approvazione piano finanziario e tariffe Tari per l’anno 2018, nomina membro di minoranza in seno alla I Commissione consiliare permanente, elezione rappresentante di minoranza presso L’Unione dei Comuni “Terre dell’Olio e del Sagrantino”, nomina dei rappresentanti del Consiglio Comunale nel “Comitato per i Gemellaggi”, recesso del Comune di Bevagna dalla qualifica di socio dell’associazione teatro “Francesco Torti”. La seduta del Consiglio comunale è per Bevagna anche l’occasione per conoscere le novità riguardanti il territorio. Ad aggiornare la Giunta e la cittadinanza è stata lo stesso sindaco Annarita Falsacappa che, anche lo scorso 28 febbraio, ha riportato gli ultimi aggiornamenti rispetto ai vari ambiti in cui agisce l’amministrazione. Tra i fatti più importanti è stato assegnato il secondo gruppo di finanziamenti a seguito dei danni provocati dal sisma. Nello specifico 120mila euro per le mura di Castelbuono, 60mila euro per la Porta e le mura urbiche, 427mila euro per il cimitero comunale e 747mila euro per la chiesa di San Filippo (oratorio e sagrestia). Altri finanziamenti, circa 10mila euro, sono stati conferiti dalla Regione per il sistema di sicurezza del Museo; sempre in materia di fondi ad oggi il progetto della nuova scuola con lo School bonus ha avuto un versamento di 71.099.50 euro. Il sindaco ha poi spostato l’attenzione su tutta una serie di progetti avviati dall’amministrazione. Alcuni di questi sono in fase di ultimazione: il bando dei parcheggi a pagamento, il regolamento del suolo pubblico e il calendario degli eventi dell’anno in corso. Ad altri invece si sta ancora lavorando: regolamento dell’arredo urbano, il biglietto unico per i siti turistici più significativi, il ripristino della prestigiosa rassegna In Chartis in collaborazione con Cantalupo per la valorizzazione del Parco della Scultura, l’organizzazione dell’evento Arte in tavola per la promozione di prodotti enogastronomici locali e di qualità e, non da ultimo, il tavolo tecnico organizzato dalla Regione per affrontare la questione dell’inquinamento dei fiumi. Per quanto riguarda il capitolo del sociale è costante l’impegno dell’amministrazione: il Comune di Foligno come capofila della zona sociale n. 8 ha permesso con i fondi europei i seguenti servizi: assistenza domiciliare ai minori, ai minori disabili, mediazione familiare e tutela dei minori. Attivati servizi a 28 utenti minori. Dal 1 dicembre 2017 sono state ricevute 15 domande Rei, reddito d’inclusione per contrastare la povertà, grazie al progetto della natalità e maternità sono state aiutate alcune giovani madri nel 2017 e ci sono fondi anche per l’anno in corso. Per la prima volta con il bilancio 2017 l’Amministrazione ha deciso di destinare un massimo di 3 mila euro per l’abbattimento del costo sostenuto dalle famiglie in base all’Isee, per il trasporto scolastico di alunni che frequentano le scuole superiori in comuni limitrofi a Bevagna, sono già pervenute 28 istanze. Nel 2017 sono stati investiti  7450 euro per situazioni di indigenza a carico del bilancio comunale, sempre da questo provengono i 18 mila euro impiegati per il servizio di trasporto disabili. E dal pagamento dei servizi della mensa e del trasporto per l’anno scolastico 2017/2018 complessivamente 15 alunni, altri 15 certificati 104 e/o portatori di handicap hanno avuto un supporto durante le lezioni per l’anno scolastico 2017/2018 di 1525 ore pari a circa 28 mila euro. Tra gli appuntamenti da segnare in agenda ricordati dal sindaco quello a Santa Maria Laurentia il 15 marzo con l’anteprima di Festa di Scienza e Filosofia e quello del 20 aprile quando il teatro torti ospiterà Don Luigi Ciotti, fondatore dell’Associazione Libera contro le mafie.