L'aeroporto umbro continua a perdere voli

Spariti i collegamenti con Cagliari, Trapani, Olbia e Roma
Assisi

L'aeroporto umbro continua a perdere voli. L'ultimo aggiornamento dà Cagliari, Trapani, Olbia e Roma spariti. Provare per credere. Basta andare al sito del San Francesco di Assisi per constatare che i voli annunciati sono stati cancellati dalla mappa delle destinazioni, tanto che è ora impossibili prenotare anche utilizzando il sito della compagnia AliBlue Malta. Qualsiasi sia la data scelta, non c'è un volo o un primo giorno utile disponibile.

Così, dopo il ko di Cobrex - e la cancellazione dei voli per Bucarest e Barcellona - salta fuori una nuova grave e preoccupante sottrazione per l'aeroporto umbro.

Dal canto suo la Sase, la società che gestisce l'aeroporto, fa sapere: "SASE spa apprende, per canali non ufficiali, l’avvenuta cancellazione dei voli programmati per il mese di luglio dalla compagnia ALIBLUE Malta.

Se tale circostanza dovesse essere confermata SASE spa, declinando ogni responsabilità, si riserva di promuovere - anche verso terzi ed in qualunque sede - ogni azione a tutela della propria immagine nonché per ogni altro tipo di danno patito in seguito alla unilaterale iniziativa assunta dalla compagnia aerea.

SASE spa, pur ribadendo la propria totale estraneità in merito all’accaduto, metterà a disposizione dei passeggeri tutta l’assistenza legale necessaria a supportare eventuali azioni risarcitorie da parte dei singoli non solo finalizzate al rimborso delle somme corrisposte per l’acquisto dei biglietti di viaggio, ma anche per ogni eventuale ulteriore danno patito in ragione dell’accaduto.

A tal fine, non disponendo dei nomi e dei recapiti dei 19 passeggeri – questo il numero che ad oggi risulta a SASE spa coinvolti nella vicenda- comunica di aver messo a disposizione il numero telefonico 075/5921400 nonché l’indirizzo mail ticketoffice@airport.umbria.it, che potranno essere contattati da tutti coloro che abbiano da lamentare l’esistenza di eventuali danni e che abbiano, quindi, intenzione di agire nelle sedi competenti per il dovuto risarcimento, potendo fruire dell’assistenza legale a cura della SASE spa".