Comunità Incontro, la “rinascita” di venti ragazzi

Tradizionale festa a Molino Silla di Amelia per salutare i giovani che hanno completato il percorso contro le dipendenze
Canali:
Argomenti correlati
Amelia

Alla Comunità Incontro Molino Silla di Amelia si è vissuta un'altra bellissima giornata di emozioni, gioia e amore. Come ogni 26 dicembre sono stati venti i ragazzi che hanno salutato dopo il percorso di recupero durato 36 mesi.
Non sono mancati, durante il pomeriggio, momenti di grande emozione soprattutto da parte dei genitori che hanno visto tornare alla vita i propri figli. Genitori coraggiosi che per salvare i figli li hanno, in alcuni casi, buttati fuori di casa o denunciati. Nel gremito auditorium erano presenti, tra gli altri anche il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, la direttrice di Raiuno, Teresa De Santis, e il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. Quest'ultimo ha ribadito il no a qualsiasi tipo di droga e anche ai cannabis shop. Una lotta continua, quella della Comunità Incontro, contro nuove e vecchie dipendenze. "Molte droghe, prime fra tutte cannabis, cocaina, eroina, ecstasy e alcol, sono spesso percepite dagli adolescenti è stato detto dai rappresentanti di Molino Silla come sostanze innocue, da usarsi in compagnia di amici, in modo più o meno episodico ed in totale tranquillità.
La Comunità Incontro quest'anno ha dedicato il presepe alle due vite spezzate di Desirèe e Pamela, accomunate da una morte brutale e assurda che le ha colte in giovanissima età, lasciando con il cuore in frantumi le loro famiglie. Pensando a loro, le ragazze e i ragazzi residenti, hanno ideato la frase: "Fermatevi... forse nascerà amore".