Diciassettenne muore travolto dallo scooter dell'amico

E' ipotesi. Vittima aveva 17 anni, incidente ad Acquasparta
Acuasparta

Un gioco trasformatosi in tragedia. Morto un diciassettenne nella notte in seguito all'investimento dello scooter condotto da un amico, anche lui minorenne, lungo una strada di Acquasparta,  lungo la variante nuova che collega la Tiberina al centro abitato, in provincia di Terni.

 La tragedia è accaduta intorno alle ore 21.30 di sabato 28 luglio. Il ragazzo R.A., queste le sue iniziali, era residente nel piccolo centro in provincia di Terni.

Quanto riferito dall'agenzia Ansa, "secondo una prima ricostruzione dei carabinieri il ragazzo si sarebbe sdraiato sulla carreggiata per filmare con il cellulare il passaggio del coetaneo che l'avrebbe però accidentalmente travolto.
    I due sarebbero giunti insieme sul luogo dell'incidente in scooter. Il diciassettenne sarebbe quindi sceso, si sarebbe sdraiato e avrebbe realizzato il video del passaggio su un rettilineo, venendo però travolto.
    E' quindi morto sul posto a causa delle gravi ferite riportate.
    Vani i tentativi di soccorso da parte del 118.
    I carabinieri hanno raccolto le testimonianze di alcuni amici dei due ragazzi, che avrebbero confermato la ricostruzione, essendo a conoscenza del 'gioco' ideato dal gruppo".